Challenge Cup: Vero Volley Monza senza sbavature a Kamnik. E’ Semifinale

Challenge Cup: Vero Volley Monza senza sbavature a Kamnik. E’ Semifinale

Calcit Volley Kamnik – Vero Volley Monza 0-3 (25-27, 18-25, 23-25)
Calcit Volley Kamnik: Kotnik 7, Lakner 3, Jereb 2, Vidmar 16, Lazar 4, Stembergar Zupan 13; Hribar (L). Podobnik, Ivkovic, Rotar. N.e. Golob (L), Kvas. N.e. Hribar
Vero Volley Monza:
Dzavoronok 8, Beretta 4, Orduna, Plotnytskyi 5, Yosifov 9, Buchegger 9; Rizzo (L). Buti 3, Calligaro 1, Galliani, Arasomwan 2, Botto 4. N.e. Ghafour, Giannotti (L). All. Soli.

NOTE

Arbitri: Penkov Ilia, Dragomir Florin Alexandru

Durata set: 28′, 23′, 27′; Tot: 1h18′

Calcit Volley Kamnik: battute sbagliate 15, battute vincenti 4, muri 2, errori 11, attacco 48%
Vero Volley Monza: 
battute sbagliate 12, battute vincenti 5, muri 11, errori 21, attacco 52%

Impianto: 
Sportna Dvorana Kamnik

Spettatori: 150

KAMNIK (SLO), 13 FEBBRAIO 2019 – 
Serata da ricordare per la Vero Volley Monza di Fabio Soli che, battendo il Calcit Volley Kamnik 3-0, si qualifica alla Semifinale della Challenge Cup 2019. Ai monzesi basta poco più di un’ora e un quarto ed un grande carattere nel primo set, vinto ai vantaggi 27-25, per risolvere il doppio confronto con la formazione slovena, battuta alla Candy Arena 3-1 nella gara di andata e nuovamente stoppata, lontano dalla Brianza, con una prestazione determinata. Attacco efficace (52% di squadra) e un muro solido (11 finali, con due a testa di Buti, Dzavoronok, Yosifov e Beretta), la ricetta con cui la Vero Volley riesce a limitare la tenace squadra di Hribar, partita sottotono nel prologo di primo set ma risalita con generosità nel finale con le giocate di Stembergar Zupan e Vidmar, costringendo Monza a darsi da fare sul serio per chiuderlo positivamente. Vinto il primo set, Beretta e compagni approcciano con personalità il secondo, appoggiandosi a Buchegger e uno scatenato Yosifov (88% in attacco, con 9 punti personali) per accelerare nelle prime battute e poi allungare nel finale, archiviando la qualificazione. Sesta vittoria consecutiva per la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, che raggiunge il penultimo atto della competizione continentale con più di una certezza, in attesa di conoscere il prossimo avversario che uscirà tra la vincente tra Lisbona e Azzorre.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Santiago Orduna (palleggiatore Vero Volley Monza): “L’obiettivo era passare il turno, facendo una buona partita in un palazzetto non facile. Siamo stati bravi a rimanere concentrati vincendo il primo set, che avremmo potuto chiudere anche prima se avessimo gestito meglio alcune situazioni, e a confermarci nel secondo. Lottare punto a punto comunque ci serve per allenare la concentrazione. Adesso guardiamo avanti perché ci aspettano delle sfide importanti in Campionato e poi la Semifinale della Challenge Cup”.

LA CRONACA DI BREVE
PRIMO SET
Due assoli di Yosifov (attacco e muro su Lazar) e uno a testa di Plotnytskyi e Dzavoronok, lanciano la Vero Volley Monza sul 6-2 e Hribar chiama la pausa. Buchegger e Plotnytskyi continuano ad andare a segno (8-4) ma Kamnik si avvicina gradualmente con Kotnik, 8-6. Il primo tempo di Beretta e qualche errore dei padroni di casa agevolano la discesa dei monzesi, che con Plotnytskyi si portano sul 14-10. Vidmar, Stembergar Zupan e Kotnik (ace) firmano, però, prima il meno due, 16-14 e successivamente il pari (18-18). Punto a punto fino al 23-23, poi il Calcit Volley avanti complice la battuta sbagliata di Dzavoronok, 24-23 e Soli chiama a raccolta i suoi. Alla ripresa del gioco Stembergar Zupan sbaglia in attacco, Vidimar riporta avanti  Kamnik (25-24), ma due giocate di Yosifov valgono il sorpasso Vero Volley, 26-25, che chiude il primo gioco, 27-25, grazie ad un errore degli sloveni.

SECONDO SET
Dopo il punto a punto iniziale (3-3), la Vero Volley piazza un filotto di tre punti con Beretta, Buchegger (ace) e Dzavoronok che vale il primo strappo del set a favore dei monzesi, 6-3 ed il time-out Hribar dopo la giocata vincente di Buchegger (7-4). La prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley gestisce il vantaggio con Yosifov (9-6), mantenendolo grazie a qualche errore degli sloveni (11-8). Lazar, Stembergar Zupan e Kotnik, però, accompagnano Kamnik al pari (11-11). Il buon momento dei padroni di casa dura poco: Buchegger, Beretta e Dzavoronok, infatti, spingono nuovamente avanti i loro (14-11), fino al 16-13 e Hribar chiama la pausa. Kotnik va a segno con l’ace, chiudendo un mini-break per il Calcit Volley (16-15), ma Buchegger, Yosifov e Plotnytskyi riallontanano Monza, 19-16. Finale praticamente tutto della squadra di Soli che, con tre giocate di Dzavoronok e una di Buchegger (muro su Kotnik), chiude il set, 25-18, e la qualificazione alla Semifinale.

TERZO SET
Qualche cambio per i monzesi, che comunque mantengono alta la concentrazione e l’asticella della qualità del gioco. Buchegger, Galliani, Calligaro e Arasomwan portano la Vero Volley subito sul 5-2. Vidmar a rispondere per Kamnik (5-5) ma Botto e Buti (muro su Stembergar Zupan) a riportare in testa Monza, 10-7. Filotto di tre punti guidato dal turno al servizio di Botto (due ace per lui), 13-9 e Hribar chiama la pausa. Buchegger, Arasomwan e Galliani portano la Vero Volley sul 17-13, Buti e Botto successivamente sul 21-16. Nel finale reazione dei padroni di casa, bravi a farsi sotto con Vidmar fino al pari (21-21). Kamnik passa avanti con l’ace di Lakner (22-21), poi commette qualche errore (22-22). I monzesi ne approfittano, passano avanti 24-22 e chiudono con Galliani set, 25-23 e gara 3-0.

GLI ALTRI RISULTATI
La squadra che uscirà vittoriosa dal doppio confronto tra Vero Volley Monza e Calcit Volley Kamnik conquisterà un posto in semifinale di Challenge Cup dove affronterà la vincente tra Sc Portugal Lisboa (Portogallo) e Fonte Bastardo Azores (Portogallo). Lisbona ha vinto 3-0 l’andata davanti al pubblico di casa.

LA FORMULA DELLE COMPETIZIONI
La Challenge Cup prevede turni a eliminazione diretta dai sedicesimi fino alla finale. Ogni confronto si disputa su gare di andata e ritorno e a passare il turno sarà la formazione che avrà guadagnato più punti nel doppio scontro (considerando che i risultati di 3-0 e 3-1 assegnano tre punti a chi vince e zero a chi perde, mentre il 3-2 assegna due punti a chi vince e uno a chi perde).

Seguici sui Social