La Saugella Monza fa suo il test-match con Bergamo
Abbraccio Saugella Monza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

MONZA, 6 SETTEMBRE 2019 – Spunti utili e già buona intensità di gioco per la Saugella Monza nel primo allenamento congiunto della stagione 2019-2020. La prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley si è aggiudicata per 2-1 il test-match con palle speciali con la pari categoria Zanetti Bergamo, davanti al pubblico amico della Candy Arena di Monza, dimostrando di essere sulla buona strada nella costruzione della migliore condizione fisica.

Ancora con un importante carico di lavoro sulle gambe, le monzesi hanno lasciato il primo gioco alle ospiti, rientrando con determinazione nel secondo e terzo, vinti rispettivamente 25-17 e 25-13. Oltre alle assenti Danesi e Parrocchiale, impegnate con la nazionale italiana al Campionato Europeo, il tecnico della Saugella, Massimo Dagioni, ha dovuto rinunciare a Meijners, tenuta a riposo precauzionale e già sulla via del recupero per una lieve distrazione muscolare al retto addominale. Per le rosablù sono ora in programma due giorni di riposo prima dell’inizio della quarta settimana di preparazione, fissato lunedì mattina con la seduta di pesi.


Massimo Dagioni (allenatore Saugella Monza): 
“Questa era la primissima uscita, motivo per cui abbiamo giocato un allenamento congiunto a palle speciali. Non parliamo perciò del risultato ma della valutazione dei movimenti in campo e le situazioni di gioco su cui abbiamo lavorato in palestra. Nonostante in questo periodo i carichi di lavoro siano elevati, facendo risentire la qualità del gioco, oggi abbiamo avuto delle verifiche positive sulle cose analizzate in queste settimane. Fa sempre piacere incrociare squadre di livello che aiutano ad avere spunti utili su cui lavorare. Ora abbiamo due giorni di riposo, poi lunedì inizieremo la quarta settimana con una doppia seduta. Nel weekend saremo impegnati in un torneo ad Imola contro squadre interessanti come Firenze, Filottrano e Resovia”.

Condividi la notizia!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin