Secondo posto per la Vero Volley Monza nel quadrangolare di Rennes
WhatsApp Image 2019-10-05 at 20.18.39
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Vero Volley Monza – Rennes Volley 35 1-3 (23-25, 27-25, 21-25, 17-25)
Vero Volley Monza: Dzavoronok 16, Yosifov 9, Calligaro, Louati 15, Beretta 9, Sedlacek 8; Goi (L). Orduna 1, Federici, Galassi 2. N.e. Capelli. All. Soli
Rennes Volley 35: Mijalovic 5, Prevert 8, Araujo 19, Baranek 16, Santos 8, Pontes Veloso 1; Santucci (L). Halle 1, Chauvin, Toledo 2. N.e. Tuitoga. All. Matijasevic

NOTE

Durata set: 27′, 32′, 26′, 23′; Tot: 1h48′.

Vero Volley Monza: battute vincenti 5, battute sbagliate 16, muri 14, errori 39, attacco 36%
Rennes Volley 35: battute vincenti 7, battute sbagliate 20, muri 13, errori 29, attacco 45%

Impianto: Salle Colette-Besson di Rennes

RENNES (FRA), 5 OTTOBRE 2019 – Secondo posto per la Vero Volley Monza nel quadrangolare di Rennes. Dopo la vittoria al tie-break firmata ieri contro i campioni di Francia del Tours VB, i monzesi hanno arrestato la loro marcia nella competizione in finale contro i padroni di casa delle Rennes Volley 35. Sul campo della Salle Colette-Besson di Rennes, la Vero Volley Monza parte bene, con Dzavoronok, Louati e Yosifov a mettere a segno i punti dell’allungo (13-10). Il turno al servizio di Baranek riporta però avanti i francesi, bravi a spuntarla proprio con un ace del ceco nel punto a punto finale del primo gioco. I monzesi iniziano forte anche il secondo parziale: Beretta sale d’intensità a muro (4 personali, saranno 6 finali per il capitano) e il duo Dzavoronok-Louati è preciso in attacco. Monza vince il gioco ma soffre successivi due le giocate di Prevert e Araujo, decisive insieme a quelle di Baranek, per regalare il trofeo a Rennes. Domani la Vero Volley sosterrà una seduta di tecnica in mattinata, per poi fare rientro a Monza in serata.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “E’ stata una due giorni interessante, dove ci siamo confrontati con squadre di livello. Abbiamo fatto due gare importanti: contro i campioni di Francia ieri e contro una formazione d’esperienza e qualità come Rennes stasera. Soprattutto in questo momento dove giochiamo senza Kurek e con Sedlacek nel ruolo di opposto, a cui faccio i complimenti per come si è messo a disposizione della squadra, ho potuto provare nuove cose. Sono soddisfatto di come la squadra si è comportata nel complesso. C’è stato una grande lavoro dei posti quattro, bravi ad esprimersi al meglio in queste gare. Abbiamo delle carte che potremo spendere nelle prossime partite e soprattutto alcuni dettagli in più su cui lavorare per arrivare al massimo all’inizio del campionato”. 

Condividi la notizia!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin