SKIN_BACK_ALL
Il cordoglio del Consorzio Vero Volley per la scomparsa del Professor Luigi Rovati
Rovati_sito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Alessandra Marzari, presidente del Consorzio Vero Volley, con tutti i nostri dirigenti, collaboratori, tesserati e sostenitori, si stringe al dolore della moglie, dei figli e di tutta la famiglia Rovati per la scomparsa del Professore.

Luigi Rovati, fondatore della casa farmaceutica Rottapharm, è stato sempre un sostenitore appassionato dell’attività del Consorzio Vero Volley. Non è stato solo un partner, uno tra i più importanti della nostra storia, ma un amico e un uomo speciale, un’autentica guida con la sua saggezza e intelligenza, che ha sempre saputo trovare le parole giuste in ogni momento per sostenere il Consorzio e la sua stessa presidente, Alessandra Marzari, e non è possibile non ricordarlo appassionato a bordo campo a seguire le partite sia della nostra prima squadra maschile che della “sua” Saugella.

Non possiamo che porgere le nostre sincere, più sentite condoglianze e riportare, per ricordarlo, una breve traccia della sua vita.

Il funerale si terrà mercoledì 18 dicembre, dalle ore 14.30, presso il Duomo di Monza.

 

Luigi Rovati consegue la Laurea in Medicina Summa Cum Laude presso l’Università di Pavia nel 1953 e si specializza in farmacologia, divenendo libero docente nel 1959.

Dopo un’intensa attività di ricerca all’estero accanto al premio Nobel Corneille Jean François Heymans, nel 1961 fonda a Monza Rotta Research Laboratorium, laboratorio per la ricerca e lo sviluppo di nuovi farmaci che si afferma velocemente anche all’estero. Ridenominata Rottapharm, in oltre cinquant’anni di attività l’azienda espande il portafoglio prodotti e la propria presenza a livello internazionale (nel 1999 acquisisce Laboratori Guieu, titolare dei marchi Saugella e Babygella, e nel 2005 Biochimici-PSN, rafforzando la posizione nel settore della dermocosmesi, mentre nel 2007 sigla l’acquisizione della tedesca Madaus Pharma con la più grande operazione di M&A mai conclusa da un’azienda farmaceutica italiana). Il gruppo Rottapharm|Madaus diventa una multinazionale presente in oltre 90 paesi nel mondo con 1800 dipendenti, fino alla storia più recente che vede l’azienda entrare a fare parte di Mylan, società americana del farmaco.

Nel 2014 le attività di R&D del gruppo sono oggetto di spin-off e nasce Rottapharm Biotech, società di ricerca biotecnologica, con la quale la famiglia Rovati è oggi impegnata in innovativi programmi di ricerca e sviluppo.

Durante la sua carriera il professor Rovati ha scoperto e brevettato farmaci in diverse aree terapeutiche ed è stato autore di oltre cento pubblicazioni.

Luigi Rovati è stato membro della Giunta Esecutiva e del Consiglio Direttivo di Confindustria Monza e Brianza, della Giunta Esecutiva e del Comitato di Controllo del Codice Deontologico di Farmindustria e membro del CdA della Fondazione della Comunità Monza e Brianza.

Nel 2005 è stato nominato Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Nel 2011 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Alla passione per la farmacologia il professor Rovati ha sempre affiancato quella per la storia e per l’arte, che si è arrichita nel corso degli anni con la gioia del collezionare: “Ho sempre collezionato con lo stesso metodo con il quale ho formato la mia vita di ricercatore: raccogliendo elementi per la conoscenza”, spiegava.

Con lo stesso spirito, ha trasmesso le sue passioni ai figli, che proseguono l’impegno imprenditoriale, nella ricerca scientifica e nel collezionismo. Ecco, questo era Luigi Rovati. Un uomo speciale. Un grand’uomo.

Condividi la notizia!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin