SKIN_BACK_ALL
La Vero Volley Monza espugna l’Allianz Cloud: Milano battuta 3-2
vero volley monza vs milano esuktanza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Allianz Milano – Vero Volley Monza 2-3 (20-25, 24-26, 25-13, 25-22, 11-15)
Allianz Milano: Piano 7, Sbertoli 3, Basic 1, Kozamernik 9, Ishikawa 20, Maar 20; Pesaresi (L). Daldello, Weber 6, Urnaut. Ne. Staforini. All. Piazza
Vero Volley Monza: Dzavoronok 15, Holt 6, Lagumdzija 33, Lanza 10, Galassi 5, Orduna 3; Federici (L). Calligaro, Beretta 2, Davyskiba. Ne. Falgari. All. Eccheli

Arbitri: Piana Rossella, Boris Roberto

Durata: 27′, 30′, 21′, 29′, 24′, . Tot: 2h11′

NOTE

Allianz Milano: battute vincenti 7, battute sbagliate 17, muri 7, errori 27, attacco 41%
Vero Volley Monza: battute vincenti 4, battute sbagliate 27, muri 8, errori 39, attacco 45%

Impianto: Allianz Cloud di Milano

MVP: Adis Lagumdzija (Vero Volley Monza)

Spettatori: gara a porte chiuse

MILANO, 4 DICEMBRE 2020 – Quarta vittoria di fila per la Vero Volley Monza di Massimo Eccheli, che fa suo il derby lombardo contro l’Allianz Milano per 3-2. La seconda giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca sorride ai rossoblù, partiti fortissimo sul mondoflex dell’Allianz Cloud di Milano, poi calati nel terzo e quart set, ma rientrati a pieno ritmo nel tie-break, vinto con lucidità e determinazione. Con Lagumdzija (MVP del match con 33 punti, 1 ace, 2 muri ed il 54% in attacco) a schiacciare forte in ogni posizione, la Vero Volley sorprende la squadra di casa, incapace di reagire alla pallavolo bella ed effiace dei brianzoli. Vinti i primi due parziali, però, si manifesta la Milano che non ti aspetti. Grazie ad un ritrovato Maar e alle fiammate di Ishikawa e Kozamernik, i milanesi pareggiano il conteggio dei set e approcciano bene anche il tie-break (5-2). Nel momento più complesso esce però fuori una Monza di livello, brava ad imprimere nuovamente la sua forza offensiva, spingendo bene anche a muro e in battuta con Dzavoronok e Lagumdzija. Un super Federici difende tanto, Orduna smista con grande precisione per le sue bocche da fuoco e la Vero Volley chiude set e match, aggiudicandosi la vittoria numero sette della stagione, la quarta lontana da casa e salendo al quinto posto in graduatoria, dietro Vibo Valentia, in attesa di affrontare Verona sabato prossimo all’Arena di Monza.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Santiago Orduna (Vero Volley Monza): “Siamo molto felici per come abbiamo reagito ma soprattutto per aver centrato la vittoria. Stavamo vincendo 2-0 grazie ad una bella pallavolo. Poi siamo calati, ma siamo stati bravi nel tie-break contro una Milano ben attrezzata, ad oggi la terza forza del campionato. Se mi aspettavo questa crescita da parte nostra? Ero sicuramente consapevole che squadra potesse fare grandi cose, visto che ha un potenziale enorme. Oggi abbiamo avuto un’altra bella conferma, dimostrando che sappiamo reagire nei momenti di difficoltà”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET

Eccheli sceglie Orduna in diagonale con Lagumdzija, Holt e Galassi centrali, Lanza e Dzavoronok schiacciatori e Federici libero. Piazza risponde con Sbertoli in regia, Maar opposto, Kozamernik e Piano al centro, Ishikawa e Basic bande e Pesaresi libero. Inizio punto a punto con qualche errore da entrambe le parti (4-4), poi giocata di Lagumdzija, ace di Galassi ed errore di Maar a valere il break Vero Volley Monza, 7-4. Due errori di Maar consentono ai monzesi di incrementare il vantaggio, 9-5, e Piazza chiama time-out. Continua il turno al servizio di Orduna: Dzavoronok non sbaglia, Maar spara fuori ed i monzesi si portano sull’11-5. Piazza inserisce Weber per Maar, ma Basic si fa murare da Dzavoronok, bravo poi a piazzare l’ace: 13-6 Monza e nuova pausa chiamata da Piazza. Kozamernik mura Holt, Sbertoli piazza l’ace ed Eccheli ferma il gioco sul 14-9 per i suoi. Lagudmzija torna a martellare forte, Orduna mura Maar ed è 17-10 per i rossoblù. Maar e Ishikawa (due ace per il giapponese) tentano di dare una scossa ai loro, riportandoli a meno quattro, 18-14, ed Eccheli chiama time-out. Piazza fa entrare Daldello e Urnaut per Sbertoli e Ishikawa dopo il lampo vincente di Lagumdzija (20-15). Ancora Lagumdzija con due assoli a trainare i suoi sul 22-17. Finale tutto della Vero Volley, brava a non disperdere il vantaggio e chiudere il primo set, 25-20, con Lagumdzija e Dzavoronok.

SECONDO SET
Stessi sestetti di inizio primo set e punto a punto fino al 3-3. Muro di Lagumdzija su Maar, mani fuori di Lanza e break Vero Volley, 5-3. Dzavoronok a piazzare un’altra giocata vincente ma Kozamernik a rispondere per Milano (7-5 per i monzesi). Lagumdzija trascina i suoi, ma Maar pareggia i conti per l’Allianz con due ottimi attacchi vincenti, 9-9. Vero Volley però molto lucida e brava a riprendersi il vantaggio con le fiammate di Lagumdzija e Dzavoronok e Piazza chiama a raccolta i suoi sul 12-9 per gli ospiti. Padroni di casa bravi a risalire con Weber e Maar ed Eccheli chiama time-out sul 13-12 per i suoi. Alla ripresa del gioco è nuovamente Lagumdzija a riportare avanti Monza (16-14), incapace però di evitare il rientro dei meneghini con Maar (17-17). Punto a punto intenso fino al 22-22, con Holt ad andare a segno per Monza e Ishikawa a rispondere per Milano, poi ennesima bomba di Lagumdzija e primo tempo di Kozamernik, 23-23. Dzavoronok schiaccia il set-point Monza, 24-23, poi un errore a testa in battuta di Galassi e Maar e fiammata di Lagumdzija a valere il secondo gioco Monza, 26-24.

TERZO SET
Non cambiano gli interpreti in campo. Parte forte Milano con un break guidato da Kozamernik al centro e dal buon turno in battuta di Ishikawa, 4-1 ed Eccheli chiama time-out. Con pazienza gli ospiti tentano la risalita grazie a Lagumdzija e Galassi (7-4), ma la poca continuità in battuta e in ricezione dei rossoblù agevola la discesa di padroni di casa, 9-4 ed Eccheli chiama nuovamente time-out. Qualche errore dei brianzoli permette all’Allianz di gestire il vantaggio (12-6), arrivando sul 15-7 complice la diagonale vincente di Maar. Dentro Calligaro e Davyskiba per Orduna e Lagumdzija, Lanza gioca bene sulle mani del muro di casa e prova a far rientrare i suoi nel parziale (16-9), ma la squadra brianzola fatica a trovare ritmo: Milano ringrazia e vola sul 22-11. Timida reazione di Monza con un positivo Beretta, ma l’Allianz chiude il set 25-13.

QUARTO SET
Punto a punto iniziale (3-3),  poi break Milano con Maar (grazie al buon turno in battuta di Weber), 6-3 ed Eccheli chiama time-out. Mani fuori di Lanza, muro di Galassi su Kozamernik e meno uno Monza, 7-6. Muro di Kozamernik su Dzavoronok, mani fuori di Weber, giocata di Ishikawa e fuga di Milano, 11-6, con Eccheli che chiama a raccolta i suoi. Bomba di Lagumdzija, errore di Weber e meno due per i rossoblù, 11-9. Giocata di Holt dopo l’errore al servizio di Maar e meno uno Vero Volley, 12-11, con Piazza che chiama time-out. Alla ripresa del gioco ace di Orduna (12-12), poi punto a punto condito da qualche errore da entrambe le parti fino al 18-18, con Ishikawa e Maar a piazzare il break Milano, 20-19. Holt va a bersaglio dal centro per i suoi, poi ancora grande equilibrio fino al 22-22, ma l’ace di Maar dopo l’errore di Lagumdzija vale il 24-22 Milano. La pipe di Maar chiude il set, 25-22 per l’Allianz Milano.

TIE-BREAK
Confermati i sestetti in campo. Subito break Milano guidato da Ishikawa, 4-1 ed Eccheli chiama time-out. Lagumdzija spara out il servizio dopo aver messo a segno un bel diagonale, Maar fa il contrario ed è 6-2 Milano. Lagumdzija accoccia le distanze per i suoi (7-5) e Piazza ferma il gioco. Errore di Maar, poi dentro Daldello e Urnaut per Sbertoli e Weber battuta out di Galassi (8-6 Milano). Ancora Lagumdzija a spingere la Vero Volley al pari per due volte (11-11), Orduna a piazzare il muro del sorpasso, 12-11, e Piazza chiama time-out. Errore di Maar, fiammata di Lagumdzija ed è 14-11 Monza.

 

Condividi la notizia!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin