SKIN_BACK_ALL
Una coriacea Vero Volley Monza si ferma a Perugia: umbri in Finale Scudetto
????????????????
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Sir Safety Conad Perugia – Vero Volley Monza 3-0 (25-19, 25-21, 25-21)  
Sir Safety Conad Perugia: Travica 4, Leon Venero 19, Russo 6, Muzaj 3, Plotnytskyi 10, Solé 15, Zimmermann 0, Ricci 0, Colaci (L), Piccinelli (L), Ter Horst 7. N.E. Atanasijevic, Vernon-Evans, Sossenheimer. All. Heynen
Vero Volley Monza: Orduna 1, Lanza 14, Beretta 3, Lagumdzija 14, Dzavoronok 3, Holt 7, Brunetti (L), Poreba 0, Ramirez Pita 2, Davyskiba 1, Federici (L), Calligaro 0, Galassi 3. N.E. Falgari. All. Ambrosio

Arbitri: Rapisarda Daniele, Lot Dominga

Durata set: 31’, 29’, 29’. Tot: 1h29’

NOTE

Sir Safety Conad Perugia: battute vincenti 8, battute sbagliate 10, muri 14, errori 13, attacco 48%
Vero Volley Monza: battute vincenti 2, battute sbagliate 8, muri 10, errori 10, attacco 41%

Impianto: Pala Barton di Perugia

MVP: Sebastian Solè (Sir Safety Conad Perugia)

Spettatori: gara a porte chiuse

PERUGIA, 4 APRILE 2021 – La favolosa stagione sportiva della Vero Volley Monza si chiude nel giorno di Pasqua. Gara 3 della Semifinale Scudetto Credem Banca 2020-2021 la vince la Sir Safety Conad Perugia, brava a volare all’atto più importante della manifestazione grazie alle tre vittorie su altrettante uscite contro i rossoblù. La forza di reagire e la capacità di saper soffrire hanno accompagnato ancora una volta la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, anche stasera apparsa pericolosa e sempre capace di dare fastidio agli umbri con un Lanza in giornata e un Holt ispirato (75% in attacco con 7 punti, 1 ace e 3 muri). I lombardi soffrono però la partenza fulminante della formazione di casa, capace di crearsi degli importanti break con Plotnytskyi al servizio e con Leon in attacco. Con Russo e Solè a fare la voce grossa a muro, Perugia si aggiudica il primo set, limitando inoltre i tentativi offensivi di Dzavoronok. Monza tenta la reazione nel secondo parziale, mettendo la testa avanti nel prologo di gioco (8-5) e fino alla metà. Poi però la Sir Safety Conad alza il ritmo in attacco, difende tanto e va a prendersi il set, ricopiando l’approccio nel terzo, agevolato da una discesa decisa, complice il vantaggio accumulato nella fase centrale, determinante per vincere il confronto. Per Monza, nonostante l’amarezza per non essere riuscita a raggiungere Gara 4, c’è la consapevolezza di aver fatto un grande cammino e un’annata sportiva da record, che vale sicuramente un posto in Europa, come minimo la CEV Cup, seconda manifestazione in ordine di importanza, la prossima stagione.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA


Santiago Orduna (Vero Volley Monza):
 “Perugia è una squadra fortissima. Noi ci siamo guadagnati con fatica e sudore il quarto posto, battendo nei Quarti di Finale Vibo Valentia, e sicuramente meritavamo di essere qua in Semifinale. Cosa ci è mancato? Direi che stasera siamo stati altalenanti. Abbiamo faticato nei momenti in cui potevamo strappare, anche se credo che quello che ci ha un po’ buttato giù è stato il terzo set perso ai vantaggi in casa in Gara 2. Quella poteva essere la chance di riaprire tutto, ed avendola persa abbiamo fatto fatica a rialzarci mentalmente. Anche oggi, quando abbiamo giocato come sappiamo, li abbiamo ripresi sempre, ma non c’è stato quello spirito e quella determinazione che abbiamo messo nelle altre sfide della Serie. Se volevamo allungarla dovevamo approcciare il match in modo diverso, ma alla fine questo non toglie il nostro cammino straordinario. Siamo stati bravi noi, la società, il nostro allenatore e tutto lo staff a fare questo splendido campionato: la sconfitta di oggi non cancella tutte le cose eccellenti che abbiamo fatto insieme”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Monza schiera Orduna in diagonale con Lagumdzija, Holt e Beretta al centro, Lanza e Dzavoronok in banda e Federici libero. Perugia risponde Travica al palleggio, Muzaj opposto, Solè e Russo centrali, Leon e Plotnytskyi e Colaci libero. Punto a punto iniziale, con i due registi che prediligono le soluzioni centrali, poi Perugia firma il più quattro con Leon (ottimo turno in battuta di Plotnytskyi) e Solè (muro su Dzavoronok), 6-2 e Ambrosio chiama time-out. Leon e Muzaj spingono forte, Dzavoronok commette invasione e gli umbri volano sul 9-2. Lagumdzija guida i monzesi alla reazione con tre lampi, 10-5, ma Leon è ispirato (12-6). Dzavoronok non sbaglia in pipe (13-9), ma il muro di Solè sul ceco coincide con il 15-9 Sir Safety Conad. Giocata di Travica, ace di Plotnytskyi ed è nuovo time-out Ambrosio sul 17-10 per i padroni di casa. Invasione di Russo, poi dentro Calligaro-Ramirez Pita per Orduna-Lagumdzija e l’opposto cubano dei lombardi mura Leon (19-13). Errore di Travica, muro di Beretta su Russo e fiammata di Lanza a tenere i rossoblù in corsa ed Heynen ferma il gioco sul 20-16 per i suoi. Dentro Poreba per Beretta e Davyskiba per Dzavoronok, con Leon che spara a rete in battuta a differenza di Ramirez Pita che firma l’ace del meno tre, 21-18. Rientra la diagonale titolare di Monza, con Lanza che va a rispondere a Plotnytskyi, 22-19. Muro di Solè su Poreba dopo il mani fuori di Plotnytskyi, poi ancora Solè dal centro a chiudere il primo set, 25-19.

SECONDO SET
Rientrano i sestetti di inizio gara ed è equilibrio iniziale, con Lanza e Lagumdzija a farsi sentire per i monzesi, 4-3. Bella giocata di Lanza, muro di Holt su Russo e break Monza, 6-4. Muro di Orduna su Plotnytskyi a consolidare il vantaggio dei monzesi (8-5) ed Heynen chiama time-out. Un muro a testa di Russo e Plotnytskyi su Dzavoronok pareggiano i conti, poi ace di Russo e controsorpasso Perugia, 9-8. Lagumdzija e due fiammate di Lanza consentono alla Vero Volley di tornare avanti, 12-10. Mani fuori di Lagumdzija, muro di Beretta su Solè e 14-12 per i lombardi, ma Leon e Russo pareggiano, 14-14. Break Perugia con il muro di Russo su Beretta dopo la giocata di Leon e vantaggio degli umbri, 16-14, ma Galassi (muro su Muzaj) tiene viva la Vero Volley. L’ace di Leon dopo il muro di Ter Horst su Davyskiba fanno segnare il 20-16 sulla Sir Safety Conad, brava ad allungare con Russo e Plotnytskyi (muro su Lagumdzija), 23-18. Un primo tempo a testa di Holt e Galassi tengono in corsa Monza, 23-20, poi due primi tempi di Solè a chiudere il set, 25-21.

TERZO SET
Dentro Ter Horst al posto di Muzaj tra le fila di Perugia e Galassi per Beretta in quelle di Monza. Punto a punto iniziale (3-3), poi break degli umbri con Plotnytskyi, 5-3. I monzesi risalgono con Galassi e due muri di Holt su Russo, 6-6, ma Ter Horst e Solè regalano il nuovo break ai perugini, 9-6. Muro di Plotnytskyi su Lagumdzija, poi di Travica su Lanza e 13-9 per la Sir Safety Conad. Due buone conclusioni di Lanza e una di Lagumdzija avvicinano i rossoblù (14-12), bravi a pareggiare i conti proprio con questi due atleti ed è parità, 15-15, con Heynen che chiama time-out. Errore di Lagumdzija, ace di Leon, punto di Ter Horst e nuovo più tre dei padroni di casa ed è time-out Ambrosio, 19-15. Ace di Ter Horst, primo tempo di Solè e mani fuori di Plotnytskyi, 23-18, poi ace di Holt (23-20), ma Leon e Russo chiudono il set, 25-21, e la gara 3-0, dopo il mani fuori di Lanza.

Condividi la notizia!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin