SKIN_BACK_ALL
Vero Volley al fianco di ABIO Brianza – Associazione per il Bambino in Ospedale con lo spettacolo “Ridere per sorridere”
abio brianza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Vero Volley, da sempre, è in prima linea al fianco delle associazioni di volontariato della Lombardia: è per questo motivo che il Consorzio monzese ha deciso di sostenere ABIO Brianza – Associazione per il Bambino in Ospedale, e il suo ultimo importante progetto.

Anche in un periodo difficile come quello attuale, ABIO Brianza non si ferma. L’Associazione ha deciso di promuovere lo spettacolo comico-magico “Ridere per Sorridere” che, a causa della pandemia, si terrà in streaming e sarà visualizzabile gratuitamente. Attraverso una donazione libera ogni spettatore potrà contribuire a donare un ecografo al reparto di pediatria dell’ospedale di Vimercate, che aiuterebbe le famiglie a ridurre di molto i tempi di attesa e degenza ed evitare di doversi rivolgere ad altre strutture territoriali per molti esami diagnostici. Mai come in questo periodo è importante ridere, mai come in questo periodo ridere può aiutare a far sorridere i bambini ricoverati.

Lo spettacolo comico/magico dal titolo “RIDERE PER SORRIDERE…STREAMING EDITION 2021” sarà visibile gratuitamente a partire dal giorno 08 Aprile alle ore 21.00 sulla piattaforma Showeb.live. Per sostenere il progetto si potrà effettuare una donazione libera tramite il portale dell’evento o al link Donazioni Online – ABIO Brianza.

ABIO Brianza – Associazione per il Bambino in Ospedale nasce nel 1984 con il progetto di rendere l’ambiente ospedaliero più accogliente allo scopo di sdrammatizzare l’impatto del bambino e della sua famiglia con le strutture sanitarie, secondo il principio della “Carta dei diritti del bambino”. L’obiettivo dell’Associazione – che attualmente opera in 5 ospedali della Brianza (Monza, Carate Brianza, Cinisello Balsamo, Desio e Vimercate) – è di rendere l’ospedale un luogo dove “curare” possa diventare “prendersi cura” cioè porre attenzione al bisogno del bambino di essere accolto e curato nel rispetto delle sue esigenze, di essere aiutato a superare il rischio di trauma del ricovero e della permanenza in ospedale offrendo anche ai genitori il sostegno necessario.

Condividi la notizia!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin